CESSIONE DEL QUINTO

Cessione del Quinto

cessione-del-quinto-cedepifin

La Cessione del Quinto è un prestito riservato ai Dipendenti Statali, Pubblici e Privati o Pensionati fino a 86 anni. L'unica garanzia richiesta è la Busta Paga!

Caratteristiche della Cessione del Quinto?


group-icona-cedepifin

DEDICATO A
pensionati e dipendenti statali, pubblici e privati

euro-cash-icona-cedepifin

IMPORTO FINANZIABILE
fino a 75.000 euro

cash-icona-cedepifin

ANCHE IN PRESENZA
di altri finanziamenti

payment-icona-cedepifin

NON E' RICHIESTO
un garante

life-insurance-icona-cedepifin

POLIZZA ASSICURATIVA
"rischio vita" e "rischio impiego"

euro-lock-icona-cedepifin

RATA FISSA
per tutta la durata del finanziamento

lightning-icona-cedepifin

ACCONTO DELL'IMPORTO RICHIESTO
in pochi giorni

analytics-icona-cedepifin

PERCENTUALE FINANZIABILE
in base al quinto dello stipendio o della pensione1/5 dello stipendio (cioè il 20% dello stipendio o pensione)

clock-icona-cedepifin

DURATA DEL FINANZIAMENTO
fino a 10 anni, da un minimo di 24 mesi ad un massimo di 120 mesi

user-icona-cedepifin

EROGABILE ANCHE
con disguidi bancari

file-icona-cedepifin

RATA TRATTENUTA MENSILMENTE
sul cedolino o in busta paga

euro-icona-cedepifin

ESTINZIONE ANTICIPATA DEL DEBITO
con recupero degli interessi non maturati

discount-circle-icona-cedepifin

RINNOVABILE
raggiunto il 40% del piano di ammortamento

Cos'è la Cessione del Quinto?


La Cessione del Quinto è una particolare forma di finanziamento pensato appositamente per i dipendenti pubblici/statali, dipendenti privati e pensionati. Il finanziamento viene garantito dalla busta paga o dal cedolino pensione pertanto la concessione dello stesso non dipende da problemi creditizi passati anche se ogni Istituto Erogante può esercitare una discrezionalità sull’erogazione. La durata del finanziamento varia da 24 a 120 mesi con la possibilità di richiedere fino ad un massimo di 75.000,00 €. Con la cessione del quinto sarà lo stesso datore di lavoro o l'ente pensionistico a versare la somma prestabilita trattenendolo direttamente sullo stipendio o sulla pensione. Il Prestito in questione è erogato con una rata e un tasso fisso, quindi, al momento della firma dei contratti saprai esattamente quello che andrai a pagare consultando il TAEG. La cessione del quinto si chiama così proprio perchè la rata non potrà mai superare il quinto, cioè il 20% della somma percepita mensilmente. Per i soli lavoratori dipendenti è possibile una seconda trattenuta chiamata Cessione del doppio Quinto o più comunemente Delega di Pagamento, che permette di impegnare un ulteriore 20% sulla busta paga. Il prestito Cessione del Quinto è un diritto del dipendente a cui il datore di lavoro non può opporsi, invece la Delega di Pagamento necessita del consenso del datore di lavoro.

Chi può richiedere la Cessione del Quinto?


Il prestito con cessione del quinto potrà essere richiesto da dipendenti statali, pubblici, privati con contratto di lavoro a tempo indeterminato e pensionati con pensione contributiva o d'invalidità confermata escluse le invalidità civili, gli assegni sociali o qualsiasi tipo di pensione provvisoria.

Cessione del Quinto erogabile anche con disguidi bancari


Questa forma di Finanziamento, avendo come garanzia il quinto dello stipendio o della pensione, potrà essere concessa anche a chi ha dei disguidi bancari. Per i Dipendenti c'è anche la possibilità di richiedere una Delega di Pagamento, qualora l'amministrazione o l'azienda lo conceda. Tuttavia ogni Istituto Erogante esercita una discrezionalità, secondo i propri criteri assuntivi, sull’erogazione dei finanziamenti.

Quando è possibile rinnovare la Cessione del Quinto?


Questa forma di prestito ha il vantaggio di poter essere rinegoziata, infatti, raggiunto il 40% del piano di ammortamento si potrà richiedere un rinnovo. Il rinnovo ha la funzione di estinguere il prestito in corso con un nuovo finanziamento, ottenendo la liquidità restante in modo pratico e veloce. Stessa cosa vale per la Delega di Pagamento, rinegoziabile sempre raggiunto i 2/5 (40% del piano di ammortamento). La procedura è semplice, una volta richiesta l'operazione, sarà nostra cura richiedere il conteggio estintivo aggiornato (una copia dovrà essere fornita al cliente), verificato il conteggio estintivo si potrà confermare al cliente la somma che riceverà a estinzione fatta.

Estinzione anticipata


Per estinguere anticipatamente il prestito, bisogna effettuare tale richiesta contattando l'istituto di credito con cui si è stipulato il contratto, inviando una email, una pec oppure una raccomandata. Nella richiesta bisognerà allegare una copia del codice fiscale e del documento d'identità, indicando il numero del contratto e i propri dati personali. Per legge la richiesta di estinzione è un diritto del consumatore che però sarà maggiorata da una penale di un massimo pari a 1%.

Quando è possibile richiedere un Acconto della Cessione del Quinto?


L'acconto o prefinanziamento sulla cessione del quinto per dipendenti e pensionati è concesso per ottenere piccole somme o buona parte del finanziamento in anticipo, ottenendo così in minor tempo il denaro richiesto. La richiesta di acconto è accompagnata ai contratti che, assieme ai documenti di riconoscimento, busta paga e il certificato di stipendio (per Dipendenti) o il cedolino della pensione e certificato della quota cedibile (per Pensionati) riesce a far ottenere al cliente la liquidità desiderata in pochi giorni. Questa richiesta è pensata per chi ha un esigenza immediata di denaro ed è suscettibile di valutazione da parte dell’Istituto Erogante.

Quali sono i Tassi della Cessione del Quinto?


I tassi d'interesse sono più agevolati, nella maggior parte dei casi, rispetto al prestito personale, in quanto il prestito è in convenzione con molte amministrazioni o aziende. Alcune di queste convenzioni offrono tassi esclusivi come quelle con INPS, INPS exINPDAP, Arma dei Carabinieri, MIUR, Polizia di Stato, ecc. Per saperne di più richiedi un preventivo!

Assicurazione


L'assicurazione della Cessione del Quinto è obbligatoria, come stabilito dalla Legge Dpr 180/50. La polizza assicurativa in questione, correlata al finanziamento e stipulata dall’Istituto erogante affiancherà il prestito per tutta la sua durata. Comprenderà sia il "rischio impiego/perdita del posto di lavoro" che il "rischio vita/premorienza". Le assicurazioni tendono a tutelare il consumatore, riuscendo così a coprire eventuali imprevisti nel caso di morte o di perdita di impiego.

Tempi di erogazione


I tempi di erogazione delle Cessioni del Quinto sono rapidi, tuttavia, dipendono dalle difficoltà dell'istruttoria e dall'amministrazione terza ceduta e possono essere ridotti in base ai tempi di queste procedure richieste:

Raccolta dei documenti necessari
Sviluppo del preventivo
Ricezione del certificato di stipendio
Emissione della Polizza Assicurativa
Firma dei contratti della Cessione del Quinto
Accredito dell'acconto (se richiesto)
Notifica del contratto al Datore di Lavoro o l'Ente Pensionistico
Richiesta e ricezione dell'Atto di Benestare
Liquidazione sul conto corrente del cliente

Con i nostri consulenti sei sempre al sicuro, niente brutte sorprese!